Eccovi un’altra via sul Pilastro Vitelli sulla sud ovest del Corchia. L’avevo iniziata con Marcello in autunno proprio nel periodo delle castagne e l’ho finita oggi con Luisa in una bella giornata primaverile. Cinque tiri sul tipico Marmo del Corchia che, come al solito, hanno richiesto parecchia pulizia ma alla fine risultano abbastanza interessanti e divertenti. Ho disgaggiato quanto mi sembrava pericoloso ma non garantisco che qualcosa non mi sia sfuggito quindi occhio alle prime ripetizioni… “handle with care!”. Chiodatura essenziale da integrare con nut e friends!

RELAZIONE:

Alpi Apuane – Monte Corchia – Pilastro Vitelli

Accesso : è lo stesso della via “Corchiamare” (Vedi rel sul sito). la via attacca circa 70 metri più in basso su una bella placca con uno spit evidente alla sua fine a circa 15 metri da terra.

“ VIVA LA CASTAGNA”

Roberto  Vigiani -Marcello Puliga- Luisa Siliani  2014/5

Sviluppo 160mt – 5 lunghezze

Difficoltà: RS2 – max 6b+ (0bbl. 6b)

Materiale: una serie di microfriends (consigliati Alien dal nero al rosso)

                     una serie di C4 dallo 0.5 al 1

                     nuts piccoli e cordini-

                     doppia corda o singola da 80 (con la 70 le doppie sono al centimetro)

Discesa : in doppia sulla via con l’ultima sosta per la doppia diretta fuori via .

L1: attaccare per bella placca proteggendosi con alcuni friends fino al primo spit, ribaltarsi sulla cengetta erbosa e risalire il pilastrino al di sopra con facile arrampicata fino alla sosta. (30mt. 5c) -2 spit+ friends

L2 : direttamente sopra la sosta leggermente a sx fino a ribaltarsi su un terrazzino erboso affrontare la difficile placca spittata a sinistra di un “sarcofago”  che è meglio non sollecitare! (è grosso ma sembra stabile!). (35mt. 6b+) – 6 spit + friends

L3 : salire alcuni metri sopra la sosta e traversare a sx sopra il tetto, proseguire direttamente per uno strapiombino e la placca successiva fino alla sosta. (35mt. 6b) 4spit + friends

L4 : direttamente sopra la sosta per terreno più facile fino alla sosta sotto il diedro finale.(30mt. 5c) 5 spit + friends

L5 : traversare facilmente a sx e salire un muretto a tacche che conduce al diedro. Risalire il diedro con elegante arrampicata e alla sua sommità superare lo strapiombino che lo chiude, salire il pilastrino successivo fino alla sosta. (30 mt. 6b) 4 spit + friends

Buona arrampicata

Roberto Vigiani