Il 12/08/01 Rolando Larcher e Roberto Vigiani hanno ultimato con la salita Rotpunkt della totalità della via, il loro progetto sulla parete Sud Ovest della Marmolada. La via che prende il nome di “La LarcherVigiani” era stata aperta dai due nell’estate 2000 in 4 giorni di arrampicata rigorosamente dal basso e come loro abitudine …

… senza ricorrere mai a passaggi sui cliff o in artificiale in apertura ma servendosi dei cliff solamente per piantare gli spit.

A cento anni dalla prima salita della parete sud, è questa la prima via della parete aperta interamente in questo stile.
La via supera un’ incredibile linea che borda il pilastro Cristina nella parte bassa e supera nel centro il Pilastro Lindo nella parte alta. I commenti dei due apritori sono a dir poco entusiastici, “roccia eccezzionale, a tratti stupenda” afferma Rolando, “dopo il Gorropu e questa via in Marmolada, sarà difficile aprire una via più bella” secondo Roberto.
Ed in effetti la via segue una serie di placche verticali e bombamenti strapiombanti con un ‘inclinazione decisamente differente dal resto della Sud, con un’atletica arrampicata su roccia da sogno, quasi sempre lavorata a buchi netti.

La parete Sud ovest sulla quale compaiono nomi illustri di apritori come Bettega, Zagonel, Soldà, Messner, Maffei, si arrichisce cos? di un itinerario destinato a segnare un periodo. Le difficoltà della via sono molto elevate, a parte i primi due tiri, sulle altre 9 lunghezze non si scende mai sotto il 7b se si eccettua il 7.o tiro che presenta un passo di blocco di 7a. Ben 5 lunghezze sono di 7c e oltre, con la più difficile localizzata sull’ ottavo tiro che tocca l’8a. Rolando e Roberto hanno dato i nomi ad ogni lunghezza, alcuni dei quali emblematici; ad esempio il decimo tiro è uno dei due Dream Pitch anche detto il “tiro da ungere” perché così bello che se fosse in palestra sarebbe unto dalle ripetizioni, mentre il nono tiro, uno dei due “Dream Pitch” della via è per Rolando il tiro in assoluto più bello della sua carriera di climber, palestre comprese…
La salita del 12 agosto ha impegnato la cordata 12 ore per effettuare la Rotpunkt dell’itinerario durante una giornata quasi irreale con un clima secco e stabile che capita poche volte di trovare.

Ho seguito la salita del 13 agosto salendo dalla ferrata della cresta ovest e fotografando la cordata, la sera abbiamo dormito al bivacco di Punta Penia ed il giorno dopo Rolando e Roberto si sono calati nuovamente sulla via per rifare i tiri sommitali che ho fotografato dall’elicottero, la roccia non è eccezionale, ma qualcosa di più…
questa via farà molto parlare, in valle ed in punta alla marmolada abbiamo incontrato alcuni famosi asini che hanno già iniziato a ragliare….